• Simple Item 9
  • Simple Item 7
  • Simple Item 11
  • Simple Item 5
  • Simple Item 8
  • Simple Item 10
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Mentre Sea Shepherd si confronta con la Commissione dell’Unione Europea, altri 228 delfini sono stati massacrati alle isole Faroe, appartenenti alla Danimarca

faroer1Il 25 settembre i rappresentanti legali di Sea Shepherd hanno inviato alla Commissione Europea una risposta formale di disapprovazione alla replica superficiale e oltremodo inadeguata data quale risposta alle nostre argomentazioni legali dettagliate e scrupolosamente ricercate per procedere contro l’infrazione della Danimarca.

Leggi tutto...

Sea Shepherd aiuta le autorità gabonesi a sorprendere sul fatto un peschereccio che nascondeva esemplari morti di specie a rischio di estinzione

bycatch118 settembre 2017

Nel 1990 fu creata l'etichetta “Dolphin Safe” dopo che l'opinione pubblica aveva manifestato sdegno riguardo al numero dei delfini uccisi dalle reti usate per la pesca al tonno. Oltre 25 anni dopo, specie che non costituiscono l'obiettivo di operazioni di pesca e spesso a rischio di estinzione vengono ancora uccise come "catture accidentali" in tutto il mondo dalle reti usate per pescare i tonni. In Gabon, dove il tonno a pinna gialla è pescato in acque ricchissime di delfini, tartarughe, razze e squali, le catture accidentali sono avvenimenti all'ordine del giorno che non solo vengono raramente evitati, ma spesso non vengono segnalati dai pescherecci usati per la pesca al tonno su scala industriale.

Leggi tutto...

Famigerati pescherecci pronti a riprendere le attività dopo il verdetto della corte di giustizia spagnola

wilderer119 settembre 2017

La Corte Nazionale di Giustizi della Spagna ha ordinato che a un'azienda cinese siano pagati 700.000 Euro come indennizzo per un carico di merluzzo dell'Antartico (Dissostichus, spp., nota di traduzione) pescato illegalmente. Il carico era stato sequestrato lo scorso anno in Vietnam a bordo di un'imbarcazione di proprietà di un cartello spagnolo della pesca. Due altri pescherecci, aventi gli stessi proprietari, si stanno ora preparando a salpare dopo più di due anni di detenzione nel poto di Mindelo, a Capo Verde.

Leggi tutto...

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.